Primavera, tempo di…

space clearing! Te lo ricordi? Come sta andando? Ne avevo già accennato qui, ma oggi sento il bisogno di approfondire… Letteralmente significa “purificare lo spazio”, anche se solitamente è vista più come l’arte di “fare lo spazio”: riorganizzando lo spazio all’esterno di noi, possiamo imparare a prendere maggior coscienza anche del nostro mondo interiore  Praticata con costanza e quotidianità ci insegna a fare posto al nuovo, per quanto riguarda gli oggetti materiali, ma apre nuove strade anche alla nostra vita intima, permettendo l’entrata di sentimenti, sensazioni, emozioni e quant’altro. Inoltre, se ci pensi un attimo, era una delle vecchie tradizioni… fare le *pulizie di primavera*. Questa tecnica, anzi, preferisco chiamarla arte, ha a che vedere con il Feng Shui. Sostanzialmente una casa in cui regna il disordine, ingombra di oggetti e cose inutilizzate, influisce negativamente sul nostro stato fisico e mentale, e conseguentemente sulla nostra stessa vita. Al contrario una casa ripulita dal superfluo ci fa stare bene, nutre la nostra anima e il benessere si trasmette anche al fisico. Come già ti avevo invitato a fare a metà marzo, se l’idea di cominciare a rivoluzionare tutta la casa ti sembra titanica, non abbatterti e comincia da qualcosa di più piccolo, come una sola stanza, oppure – riducendo ancora – da un solo armadio. Prefissati un piccolo obiettivo e raggiungilo. Organizza alcuni contenitori per:Space Clearing

  1. cose che vuoi tenere perché in uso;
  2. cose che non usi più, ma dalle quali non vuoi ancora staccarti (ATTENZIONE alla quantità!!!);
  3. cosa che puoi regalare perché ancora in buono stato ma non usi e non vuoi tenere;
  4. cose da gettare perché inutilizzabili e/o rotte (ricorda la raccolta differenziata!!!!).

Se poi ti interessa approfondire ulteriormente questa materia, possono consigliarti questo ottimo libro di Lucia Larese dove tutto è affrontato e spiegato per gradi, così da rendere queste “pulizie” una specie di caccia al tesoro, sia esterno sia interno! Namastè!

Polmone verde tra i grattacieli…

Sono dell’idea che esistano al mondo tantissimi luoghi meravigliosi, dove poter restare a bocca aperta ad ammirare quanto ci circonda…. uno di questi è sicuramente questa via maestosa sita in Porto Alegre, capitale dello stato brasiliano del Rio Grande do Sul, sulla Lagoa dos Patos, e che è considerata la strada più bella del mondo. E’ Rua Gonçalo de Carvalho, lunga quasi 500 metri dove alti alberi sono disposti su entrambi i lati, e con le loro 100 chiome formano una specie di tunnel affascinante che è diventato una specie di oasi verde in mezzo alla città.

Questa foresta “urbana”, che arriva quasi al al settimo piano degli edifici, è stata piantata nel 1930 da alcuni lavoratori di origine tedesca di una birreria, mentre il nome che porta è in onore del missionario portoghese Gonçalo de Carvalho.

In questo video, potrai vederne alcuni scorci, mentre ascolti una musica locale….

Spero di riuscire a vederla di persona la prossima volta che andrò in Brasile! Me la sono memorizzata come posto da vedere assolutamente prima di cambiare dimensione!

Namastè!