Il potere di guarigione degli angeli.

Ri-eccomi “reduce stra-felice” di un week intenso, magico e profondo, oltre che ricchissimo di meditazioni, intuizioni e lavoro assieme agli angeli. Ero a Roma, che dal 13 al 15 dicembre ha ospitato il workshop di Isabelle von FalloisIl potere di guarigione degli angeli” tratto dall’omonimo libro (di cui ti avevo già parlato qui, ricordi?) da me acquistato all’apertura del portale 12.12.12 … nulla avviene per caso, lo sappiamo bene!

Potere Guarigione Angeli Isabelle

Partendo dalla conferenza di venerdì sera (13.12.13… giorno di Santa Lucia legata al potere della visione) c’è stato un crescendo di energie e vibrazioni, che ha permesso a noi tutti, partecipanti a questo bellissimo seminario, di arrivare a domenica sera con un’energia indubbiamente modificata (e che intendo mantenere tale il più possibile). La strada è naturalmente solo all’inizio, ma come in tutte le situazioni, il primo passo verso l’azione è quello più difficile da compiere. Quante volte abbiamo cominciato qualcosa e poi… lasciato andare il tutto perché ci pareva ‘troppo difficile’? Affinché nel nostro cervello si creino le nuove sinapsi utili a mantenere la via, occorre la ripetizione costante per un certo periodo (dicono siano sufficienti 28 giorni, un ciclo lunare). Certo il percorso fa paura, ma… se ci concentriamo sull’unico momento che stiamo vivendo davvero (ossia quello presente, l’ORA) basta avere la forza di compiere il passo subito successivo… il resto arriva come conseguenza.

A me capita di guardare in dietro, al mio vecchio sé, e notare la strada già fatta. Ed è tantissima! Mai lo avrei creduto possibile arrivare al punto in cui mi trovo oggi… mai se avessi dovuto pensarci anni prima, ma seguendo la filosofia di cui sopra, un passo dopo l’altro, si arriva molto, MOLTO lontano. Non serve correre, non serve sgomitare, basta semplicemente posare un passo dinanzi a quello precedente e non farsi limitare dalle esperienze del passato né bloccare dalla paura del futuro.

E poi ci stiamo avvicinando al momento più magico dell’anno, quello del Natale… e dell’inizio di un nuovo anno tutto da disegnare, colorare e vivere… non credo possa esistere un momento più perfetto per poter iniziare un percorso come questo, accompagnata dagli angeli in modo che diventi più leggero, soffice e amabile. Per me è arrivato il tempo… spero lo sia anche per te!

Namastè!

Programmiamo il nuovo anno assieme agli angeli

Questo è un magnifico esercizio che ho trovato scritto da Anna Fermi nel suo libro “Un angelo dritto al cuore” e Angelo dritto al cuoreche ti ri-propongo proprio in questo particolare momento. Sappi che anche per me sarà la prima volta, ma sono felice di condividerlo con te e mi auguro riusciremo a realizzare il nostro desiderio del cuore.

Il suo scopo è di programmare il nuovo anno (oramai manca davvero poco…) grazie all’aiuto degli amici angeli. Il periodo di preparazione va dal 13 al 30 dicembre, la sua esecuzione dal 31 dicembre al 6 gennaio, ecco perché te lo indico adesso, così avrai il tempo e il modo di organizzarti per poterlo eseguire.

Sicuramente anche a te sarà capitato di fare dei bilanci sull’anno che va a morire. La cosa può essere utile solo quando diamo agli eventi passati il giusto peso e li analizziamo nell’ottica di insegnamenti preziosi a programmare il nostro futuro.

AngelsSvolgere questo esercizio in compagnia del proprio angelo custode, e sotto la sua luminosa guida, ci sarà d’immenso aiuto per creare un futuro in sintonia con il nostro desiderio personale, aggiungendo elevatissime probabilità di successo. L’angelo, infatti, conosce molto bene il cammino della nostra felicità e illumina il nostro cuore affinché sia per noi più facile comprendere cosa è davvero utile per il nostro massimo bene.

La prima fase è rivolta alla revisione del passato.

Prendi un bloc-notes e una penna colorata (che ti piaccia utilizzare!) e nei giorni che vanno dal 13 al 30 dicembre 2013, scrivi tutto ciò che non ti è piaciuto dell’anno che sta per finire, ciò che non sei riuscito ancora a realizzare o che non hai potuto fare per un motivo o per l’altro. Inizia i suoi scritti scrivendo sempre: “Non sono riuscita/o… Non ho fatto… Non ho potuto… ecc.”

La sera del 30 dicembre prendi tutti i fogli che hai scritto, dove hai raccolto le varie “negatività” dell’anno che sta per concludersi, e bruciali.

Durante la giornata del 31 dicembre rilassati e cerca solo di ascoltare il tuo cuore e qualsiasi messaggio da lui ti giunga.

Poi, dalla sera del 31 dicembre a quella del 6 gennaio, inizia a programmare il tuo nuovo anno. Prendi un quadernetto nuovo (non serve troppo grande… ), usa una penna colorata e procurati una piccola candela (che verrà usata soltanto alla fine di questo esercizio).

Hai a tua disposizione sei giorni per scrivere insieme all’aiuto del tuo angelo custode ciò che vuoi ottenere dal nuovo anno. Inizia sempre i tuoi pensieri con un saluto all’angelo come “Carissimo angelo” (se sai il suo nome, è il momento giusto per usarlo) e poi prosegui dicendo “dal nuovo anno voglio… ”. Non usare mai il condizionale: vorrei, potrei, avrei… La tua intenzione ne uscirebbe indebolita. “Voglio” invece è una parola che possiede una forte energia, come una freccia che con forza inaudita viene schioccata verso il bersaglio/obiettivo. Termina il tuo scritto con un ringraziamento al tuo angelo. Questo esercizio è molto utile per focalizzare le tue intenzioni e indirizzare il corso del nuovo anno nella direzione della tua volontà. Programmare insieme all’angelo, inoltre, ti permette di affidare il viaggio della tua intenzione al Messaggero Celeste che si farà carico di portare a destinazione l’intenzione del tuo cuore.

La notte del 6 gennaio 2014 riponi il quaderno in un luogo sicuro e al riparo da occhi indiscreti. Lo riaprirai solo alla fine dell’anno 2014 per verificare la realizzazione della tua programmazione. Accendi quindi la candela e lasciatela ardere finché si spegnerà da sola. La sua luce e il suo calore illuminano il viaggio delle nostre intenzioni e scaldano il nostro cuore. Affidiamo il percorso della freccia al nostro angelo custode e… impegniamoci a vivere un anno nuovo e ricco d’importanti opportunità per la nostra evoluzione.

Vedrai che le intenzioni nate dal cuore saranno molto presto soddisfatte (magari ne riparliamo il prossimo anno, se lo vorrai)!

Namastè!