Proverbio giapponese…

Schermata 2018-02-20 alle 19.12.05.png

Tratto da “Zen per Immagini” … mai mollare!

Namastè!

Annunci

Buddha Doodles…

Qualche anno fa ho “incontrato” sulla mia strada questa ragazza, Molly Hahn Schermata 2018-02-18 alle 20.51.09una ragazza californiana carinissima, che a seguito di eventi non proprio piacevoli, ha indirizzato la sua energia nel disegno, creando questo mondo meraviglioso che potrai ammirare qui, nel sui sito (oppure sulla sua pagina FB), ossia Buddha Doodles. Io vorrei circondarmi dalle sue creazioni, che trovo a dir poco ispiranti…

Buddha_Elefante

Credo che Molly abbia un grande dono, quello di manifestare nel mondo fisico, attraverso i suoi disegni colorati e ispiranti, pensieri profondi e grande amore verso la vita stessa. D’altro canto il suo motto è “Adding love to the world one doodle at a time“.

Sono incantata da quello che crea e amo moltissimo i suoi personaggi, soprattutto il piccolo monaco buddista che utilizza spesso, ma non voglio influenzarti, tu troverai il tuo preferito ne sono certa. Fai un giro sulle sue pagine e te ne innamorerai sicuramente.

Namastè!

Meditare passo dopo passo…

Da qualche anno mi dedico, tempo atmosferico permettendo, a camminare tra boschi, vigne e colline (ti ho postato alcune foto, giusto per farti “tirare la gola” 🙂 ). Grazie alle marce FIASP (Federazione Italiana Amatori Sport Per tutti), che permettono a chiunque di seguirle secondo il proprio passo / allenamento, e a seguito di un piccolo contributo di 3€, ci si iscrive, si è coperti da un’assicurazione, si può seguire un percorso ben segnalato lungo il quale sono previsti (solitamente ogni 5km circa) dei punti di ristoro per reintegrare liquidi, zuccheri e sali minerali (dei veri banchetti, te l’assicuro). Insomma, si può andare alla scoperta di posti sconosciuti partendo anche da soli, in totale sicurezza… se non l’hai mai fatto, prova e capirai!

Schermata 2018-02-11 alle 19.16.44.png

Tutto questo mi permette di osservare il paesaggio che mi circonda, conoscere luoghi  fino a quel momento sconosciuti e ammirare come le stagioni intervengano con i loro colori e profumi, incrementando le mie sensazioni nell’ammirare tutto ciò. Amo davvero molto camminare e lasciar scorrere il tempo in modo fluido, lento e “a misura d’uomo”. Amo respirare e meditare, mentre passo dopo passo avanzo sul percorso scelto (ce ne sono sempre diversi, uno più corto da 5-6km, uno più lungo 12-13km, e alle volte anche da 20km o più). Se lo vuoi, puoi portare con te anche il tuo compagno a 4 zampe; la mia viene sempre e si diverte come fossimo in un parco divertimenti!

C’è chi corre, chi marcia spedito, chi cammina e chi si guarda intorno… il mio passo è spedito, ma cammino soltanto, cammino e medito. Alle volte canto mentalmente qualche mantra, oppure prego, altre semplicemente ringrazio di poter essere lì e vivere quel momento. Quando mi trovo immersa nella natura, come in queste occasioni, mi viene spontaneo sentirmi grata e felice, e scordo qualsiasi negatività possa essersi presentata nella mia vita. Camminare e pensare, ringraziare e meditare diventa un tutt’uno. Questo è il modo  in cui preferisco farlo, raccontami il tuo se lo vuoi.

Namastè!

Esercizi di Felicità.

Era già un paio di volte che, entrando in libreria, prendevo in mano questo libro… e poi lo rimettevo a posto; lo riprendevo… e lo riposavo. Oggi l’ho acquistato! Era arrivato “il suo tempo”! Il tempo di entrare nella mia vita e di venire a casa con me.

Come potevo non sentirmi attratta intanto dal titolo meraviglioso, e poi dai tanti colori che lo caratterizzano? No, non potevo proprio!Schermata 2018-02-09 alle 21.16.38.png

Esercizi di felicità” – pratiche quotidiane per il corpo e il cuore – di Giulia Calligaro (e con Jayadev Jaerschky) è il racconto del suo percorso di crescita interiore condiviso dopo molti ripensamenti, con pudore e sincerità; fogli intrisi di consigli, poesia, amore e verità. A ogni pagina, viene abbinato un esercizio yoga, e questa è la parte scritta da Jayadev, direttore dell’Accademia di Ananda Assisi (centro spirituale in mezzo alle colline, in Umbria, dove è possibile seguire corsi residenziali o meno basati sugli antichi insegnamenti dello Kriya Yoga; un luogo splendido dove ricaricare le proprie energie) sempre seguendo l’ispirazione del grande Paramhansa Yogananda.

Di tutte queste pagine che approfondirò nei prossimi tempi, voglio regalartene una soltanto, la 96, perché mi risuona talmente che potrei averla scritta io (ma così non è):

GRATITUDINE, il disegno perfetto della vita.

Ringrazio la vita di non avermi trattato con i guanti, perché ho potuto scoprire quanto fossero potenti le mie risorse interiori e crescere in ogni difficoltà. Ringrazio le persone che sono entrate nella mia storia a fare le cose giuste nel momento giusto, anche quando sembravano le cose sbagliate nel momento sbagliato. Ringrazio quelle con cui ho riso, quelle che mi sono rimaste vicine anche quando ho pianto. E ringrazio anche quelle che non sono riuscite ad accompagnarmi perché, solo lasciando la direzione finita, ho potuto trovare la mia vera strada. Ringrazio per i giorni belli e per quelli tristi, perché nella gioia ho potuto vedere l’orizzonte della meraviglia, e negli altri trovare sempre la forza di desiderarla e ricostruirla. Ringrazio la vita perché, anche se a volte faccio i capricci e scalcio, ha sempre ragione lei, e mi attende finché ho occhi abbastanza spaziosi per vedere il suo disegno perfetto.

Nulla accade per caso e ogni evento è destinato a lasciare un segno utile a farci diventare chi veramente siamo destinati a essere. Tutto fa parte di noi e noi siamo parte di un tutto più grande che spesso non ci appare, a causa della sua vastità. Ma dobbiamo essere immensamente grati di esistere, di esserci, di far parte di questo tutto. Con immensa gratitudine.

Namastè!