Buddha Doodles…

Qualche anno fa ho “incontrato” sulla mia strada questa ragazza, Molly Hahn Schermata 2018-02-18 alle 20.51.09una ragazza californiana carinissima, che a seguito di eventi non proprio piacevoli, ha indirizzato la sua energia nel disegno, creando questo mondo meraviglioso che potrai ammirare qui, nel sui sito (oppure sulla sua pagina FB), ossia Buddha Doodles. Io vorrei circondarmi dalle sue creazioni, che trovo a dir poco ispiranti…

Buddha_Elefante

Credo che Molly abbia un grande dono, quello di manifestare nel mondo fisico, attraverso i suoi disegni colorati e ispiranti, pensieri profondi e grande amore verso la vita stessa. D’altro canto il suo motto è “Adding love to the world one doodle at a time“.

Sono incantata da quello che crea e amo moltissimo i suoi personaggi, soprattutto il piccolo monaco buddista che utilizza spesso, ma non voglio influenzarti, tu troverai il tuo preferito ne sono certa. Fai un giro sulle sue pagine e te ne innamorerai sicuramente.

Namastè!

Annunci

Meditare passo dopo passo…

Da qualche anno mi dedico, tempo atmosferico permettendo, a camminare tra boschi, vigne e colline (ti ho postato alcune foto, giusto per farti “tirare la gola” 🙂 ). Grazie alle marce FIASP (Federazione Italiana Amatori Sport Per tutti), che permettono a chiunque di seguirle secondo il proprio passo / allenamento, e a seguito di un piccolo contributo di 3€, ci si iscrive, si è coperti da un’assicurazione, si può seguire un percorso ben segnalato lungo il quale sono previsti (solitamente ogni 5km circa) dei punti di ristoro per reintegrare liquidi, zuccheri e sali minerali (dei veri banchetti, te l’assicuro). Insomma, si può andare alla scoperta di posti sconosciuti partendo anche da soli, in totale sicurezza… se non l’hai mai fatto, prova e capirai!

Schermata 2018-02-11 alle 19.16.44.png

Tutto questo mi permette di osservare il paesaggio che mi circonda, conoscere luoghi  fino a quel momento sconosciuti e ammirare come le stagioni intervengano con i loro colori e profumi, incrementando le mie sensazioni nell’ammirare tutto ciò. Amo davvero molto camminare e lasciar scorrere il tempo in modo fluido, lento e “a misura d’uomo”. Amo respirare e meditare, mentre passo dopo passo avanzo sul percorso scelto (ce ne sono sempre diversi, uno più corto da 5-6km, uno più lungo 12-13km, e alle volte anche da 20km o più). Se lo vuoi, puoi portare con te anche il tuo compagno a 4 zampe; la mia viene sempre e si diverte come fossimo in un parco divertimenti!

C’è chi corre, chi marcia spedito, chi cammina e chi si guarda intorno… il mio passo è spedito, ma cammino soltanto, cammino e medito. Alle volte canto mentalmente qualche mantra, oppure prego, altre semplicemente ringrazio di poter essere lì e vivere quel momento. Quando mi trovo immersa nella natura, come in queste occasioni, mi viene spontaneo sentirmi grata e felice, e scordo qualsiasi negatività possa essersi presentata nella mia vita. Camminare e pensare, ringraziare e meditare diventa un tutt’uno. Questo è il modo  in cui preferisco farlo, raccontami il tuo se lo vuoi.

Namastè!

Magica Superluna Blu di Sangue!

Quando in un mese si presentano due lune piene, la seconda di queste viene detta Luna Blu 💙 (non ha a che vedere con il suo colore), ma quella di oggi sarà in una posizione particolarmente vicina al nostro pianeta (tale da farla apparire più grande)  oltre che accompagnata da un eclissi totale (evento raro) che che la farà apparire rossastra in cielo, da qui la sua definizione in Magica Superluna Blu 💙 di Sangue (la Luna Piena ci sarà alle ore 14:27 ora italiana).

Nell’immaginario collettivo qualcosa che è raro, diventa automaticamente prezioso, ecco perché oggi è una data speciale da utilizzare al meglio, sempre che tu lo desideri 💙.

Schermata 2018-01-30 alle 20.24.06

Tra tutti i consigli e messaggi che ho letto, ti riporto quello di Isabelle Von Fallois, perché mi è piaciuto. Condivido con te questa mia libera traduzione dello stesso, tratta dalla sua pagina FB:

Il messaggio proviene dalla Dea Iside: “Amato, sii cosciente del grande potere di questa meravigliosa Superluna Blu 💙, “tre volte speciale”*. Presta attenzione alle emozioni che affioreranno e che potrebbero far risalire ferite prontamente nascoste dentro di te. Non aver paura! Sarà anche un’ottimo momento per una grande e profonda guarigione 💙. Prenditi tutto il tempo necessario per scendere dentro te stesso e prendere coscienza di quello che vuoi definitivamente lasciare andare. Scrivi tutto su un foglio e chiedi il nostro divino aiuto 💙, dopodiché brucia la pagina e arrenditi al divino.

Auguro a tutti quanti una magica Superluna Blu di Sangue di profonda e totale guarigione.

*La così detta Luna “tre volte speciale” accade quando tre particolari fenomeni accadono contemporaneamente, come in questa giornata: ci sarà  una Luna Blu (la seconda luna piena nello stesso mese), una Super Luna (sarà  in una posizione molto vicina alla Terra nella sua orbita leggermente ellittica) e un’eclissi totale di Luna (chiamata anche Luna di Sangue). Questa è la prima dopo 35 anni, e anche se non visibile in Italia, la sua energia sarà  percepibile ovunque!

Namastè!

 

Partire con il piede giusto.

Ieri, mentre stavo cercando un altro libro, è caduto a terra “Miracoli Subito” di Gabrielle Bernstein (affascinante attivista e scrittrice newyorkese, motival speaker e life coach detta Gabby dai suoi follower), libro che non ricordavo neppure di avere ma che è ricchissimo di spunti e suggerimenti utili. Siccome, lo sai, non credo affatto alle coincidenze, e visto che il libro era rimasto aperto su una determinata pagina, la prima cosa che ho pensato è stata: “Quale messaggio mi sta inviando l’Universo?”… e sono andata a leggere a pag. 118…

Schermata 2018-01-15 alle 21.35.58.png

Cominciare la giornata con il piede giusto.

Già questo titolo poteva essere sufficiente per capire di cosa si trattava. Abbiamo la possibilità di iniziare una nuova vita ogni giorno, se davvero lo vogliamo. Nulla ci obbliga a continuare ad avere sempre gli stessi risultati di ieri o dell’altro ieri. Ma per poterlo fare serve cambiare qualcosa: anche semplicemente scendere dal letto con il piede giusto in senso letterale, ossia quello dominante come afferma un’antica tecnica Kundalini, può portare a un grosso cambiamento.

Come fare per conoscere quale dei due è il piede dominante? Davvero semplicissimo, leggi qui: respira prima solo attraverso la narice destra e poi solo attraverso quella sinistra. Quale delle due narici era la più libera? Ecco fatto! Quello è il tuo lato dominante, e da quello stesso lato troverai anche il tuo piede dominante.

Se poi desideri aumentare esponenzialmente l’energia positiva, aggiungi a questo piccolo gesto una semplice affermazione e il gioco è fatto.

Scendere dal letto ripetendo (mentalmente o ad alta voce, scegli tu) qualcosa di energicamente elevato, positivo e ricco di gratitudine, migliora notevolmente l’andamento della tua giornata. Farlo ogni giorno cambia per sempre la tua vita. Cambiare la tua vita, può rendere differente anche quella delle persone a te vicine. E via di questo passo. Pensaci… e valuta quale cambiamento può creare una cosa così semplice, a partire da oggi e per i prossimi… 5 anni? … 10 anni? … 20? Pensaci…

Namastè!

Come creare un nuovo anno meraviglioso!

Sono dell’idea che non esistano anni brutti e/o cattivi. Esistono certamente anni più “difficili” dove l’impegno richiesto è tanto, e altri più “lievi” dove facendo relativamente poco possiamo ottenere molto, ma questo non significa che i primi siano peggiori dei secondi. Gli anni sono periodi lunghi della nostra vita, pezzetti del nostro cuore, emozioni rapprese assieme a luoghi e persone, gli anni siamo noi e come li recepiamo, come reagiamo a quanto ci accade fa la vera, grande differenza.

Come ogni anno in questo periodo (fine dell’anno appunto) cerco di fare un po’ di decluttering o spaceclearing (se non sai di cosa si tratta, leggi qui e qui) per fare posto al nuovo che avanza. Se non l’hai mai fatto prima, ti consiglio davvero di pensarci e provvedere… puoi farlo anche dopo, in un qualsiasi momento tu decida di creare nuovo spazio.

Oltre a tutto questo, cerco sempre qualcosa che mi permetta di approcciarmi all’anno nuovo nel modo migliore possibile, e ogni anno l’Universo mi aiuta in tal senso. Quest’anno voglio eseguire un rituale simile al Rituale di Gratitudine per la fine dell’Anno di Isabelle von Fallois leggermente modificato a mio piacimento, per un 2018 davvero meraviglioso.

Schermata 2017-12-30 alle 21.10.22.png

Siediti in un luogo tranquillo dove avrai creato un tuo spazio sacro. Accendi una candela, metti della musica rilassante e se ti fa piacere, aggiungi qualche goccia di essenza nel tuo diffusore, in modo da creare un’atmosfera tranquilla e rilassata. Se lo hai fatto, tieni a portata di mano il tuo diario del 2017, che ti sarà utile a ricordare gli eventi e le esperienze che hai vissuto durante quest’anno.

Chiama al tuo fianco l’Angelo Ooniemme, che è l’Angelo della gratitudine e delle benedizioni e chiedigli di avvolgerti nella sua luce bianco iridescente. Inspira ed espira profondamente per tre volte, e chiedi all’Arcangelo Jeremiel di rivedere il 2017 assieme a te. Parti da tutti i momenti felici e magici e man mano ricorda quelli che lo sono stati meno. Per ogni momento che hai vissuto, bello o brutto che sia stato, prova gratitudine sincera, e afferma (se vuoi anche a voce, non solo nella tua mente) con convinzione GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE! GRAZIE con amoreSe ti pare di non essere ancora abbastanza grato per quel momento della tua vita (soprattutto per quelli meno gioiosi) ripeti questo processo più di una volta. Una volta praticata la gratitudine per ogni evento importante vissuto nell’anno che ci sta per lasciare, benedici ognuno di essi e ringraziali per esserci stati e per averti fatto diventare quello che oggi sei.

Se lo preferisci, puoi anche prendere un quaderno e scrivere tutto questo, passando in rassegna momento per momento, inviando gratitudine (“Sono immensamente grata per aver…. “) e benedicendoli tutti (“Benedico il fatto di … “) con cuore sincero.

Quando ti sembra di aver terminato questo piccolo lavoro di purificazione, chiedo all’Angelo Ooniemme di benedire tutto quello che hai vissuto nel 2017, ogni piccolo istante, con la sua meravigliosa luce bianco iridescente.

Tutto questo serve a migliorare e innalzare la frequenza energetica di quanto hai vissuto (il passato), ma allo stesso tempo fa innalzare anche la tua frequenza energetica, in modo che la tua entrata nel nuovo anno possa essere molto differente da quella che sarebbe altrimenti stata, e tu possa diventare quel magico magnete per sincronicità e miracoli di ogni tipo.

Ti auguro un 2018 ricco di meravigliose esperienze benedette.

Namastè!

Una vibrazione da 40.000 Bovis!

Lo scorso week end, tra le altre mille cose, ho assistito a un concerto meraviglioso di un artista che amo tantissimo e che, ispirandosi alla frequenza degli Angeli, ci ha deliziati, tra le altre cose, con il canto dell’OM. Durante la serata una persona esperta ha misurato i livelli energetici raggiunti confermando che erano stati toccati addirittura i 40.000 Bovis – o Angstrom (è un’unità che misura la lunghezza d’onda di colore arancione; una persona in buona salute presenta una frequenza di circa 6500 unità Bovis, mentre quella di una persona malata può crollare anche a meno di 4000. Si usa per misurare il livello vibrazionale di luogi, oggetti, persone e perfino situazioni)!

Gli Yogi spiegano che il mantra “OM” (creato dal suono emesso da questa sillaba) è quello legato all’origine di tutte le cose, e da cui tutto discende. Potremmo definirlo come il seme da cui tutto nasce. Nell’OM è poi racchiusa la potenza di tutti i nomi di Dio, ecco perchè è così utile a cambiare l’energia dell’aura e dei chakra, oltre che degli ambienti, regalando pace e serenità!

E’ proprio per questo che amo questo suono mistico, capace di creare un’atmosfera nuova e di rinnovare l’energia della stanza in cui ci troviamo. Da molto lo utilizzo per ottenere questo risultato e posso assicurarti, che tu ci creda o meno, la realtà cambia se investita da questo suono. Consideralo pure un ottimo strumento di autoguarigione, facilmente utilizzabile nella vita di tutti i giorni.

meditazioni-pratiche-om-yogananda-cdEsistono molti CD grazie a cui immergersi in questo mistico suono, alcuni più belli altri meno (anche se tale “giudizio” è sempre e solo individuale, quindi devi ascoltare tu stesso… e poi decidere) ma se vuoi, puoi provare ad ascoltare e seguire questo CD delle Edizioni Ananda “Meditazione e pratiche con l’OM secondo Yogananda” di Yayadev Jareschky e Peter Treichler. Il primo è un musicista, direttore della Scuola Europea di Ananda Yoga, mentre Peter è un conosciuto vocal coach, autore tra le altre cose di seminari musicali dove utilizza il suono dei flauti, del gong e delle campane tibetane.

Nel CD della durata di 75′ troverai 7 tracce, tra cui: immergiti nel suono dell’OM, canta la scala dei chakra e meditazione sull’OM. Se ti interessa in questo momento è anche venduto sul sito del Giardini dei Libri (a cui mi affido davvero da tantissimi anni per i miei acquisti, non eravamo neppure in piena era digitale!!!) con il 15% di sconto… se vuoi approfittarne!

Namastè!

cd-om-ananda-meditazioni

 

 

La Biologia delle Credenze.

Restando sempre sul tema di quanto ti avevo raccontato nell’ultimo post (prima di questo) ti propongo un libro davvero “rivoluzionario” (ma allo stesso tempo illuminante, of course) che mi è capitato di leggere qualche anno fa e nel quale ho ritrovato esposte, in modo chiaro e semplice, molte teorie nelle quali credo profondamente e che vengono riprese anche da Lissa Rankin (di cui avevo parlato qui)!

B-Lipton-02La Biologia delle Credenze di Bruce Lipton (che ho personalmente potute conoscere, ascoltare e applaudire a Londra nell’I can do it di Louise Hay del 2011)

B-Lipton-01è un libro che ti consiglio  di leggere, se ne avrai l’occasione. La teoria di Lipton afferma Biologia delle credenzeche “ogni cellula del nostro corpo può essere paragonata a un essere intelligente, dotato di intenzionalità e scopo, in grado di sopravvivere autonomamente, il cui ‘vero’ cervello è costituito dalla membrana“, quindi non più dal nucleo (con relativo DNA) come il pensiero comune da sempre ha affermato. Ne consegue che il comportamento cellulare dipende esclusivamente da quello che esse (le cellule) percepiscono e ricevono dall’ambiente in cui si vengono a trovare, ma, ancora di più, dalla percezione che lo stesso essere umano (formato appunto da cellule) ha dell’ambiente!

Il nostro pensiero diventa il creatore della vita che viviamo, influenzando le stesse cellule in modo profondo, tanto da modificarle in base a questo principio. E cosa ci può essere di più magico e POTENTE di questo?

Namastè!