Buddha Doodles…

Qualche anno fa ho “incontrato” sulla mia strada questa ragazza, Molly Hahn Schermata 2018-02-18 alle 20.51.09una ragazza californiana carinissima, che a seguito di eventi non proprio piacevoli, ha indirizzato la sua energia nel disegno, creando questo mondo meraviglioso che potrai ammirare qui, nel sui sito (oppure sulla sua pagina FB), ossia Buddha Doodles. Io vorrei circondarmi dalle sue creazioni, che trovo a dir poco ispiranti…

Buddha_Elefante

Credo che Molly abbia un grande dono, quello di manifestare nel mondo fisico, attraverso i suoi disegni colorati e ispiranti, pensieri profondi e grande amore verso la vita stessa. D’altro canto il suo motto è “Adding love to the world one doodle at a time“.

Sono incantata da quello che crea e amo moltissimo i suoi personaggi, soprattutto il piccolo monaco buddista che utilizza spesso, ma non voglio influenzarti, tu troverai il tuo preferito ne sono certa. Fai un giro sulle sue pagine e te ne innamorerai sicuramente.

Namastè!

Annunci

Esercizi di Felicità.

Era già un paio di volte che, entrando in libreria, prendevo in mano questo libro… e poi lo rimettevo a posto; lo riprendevo… e lo riposavo. Oggi l’ho acquistato! Era arrivato “il suo tempo”! Il tempo di entrare nella mia vita e di venire a casa con me.

Come potevo non sentirmi attratta intanto dal titolo meraviglioso, e poi dai tanti colori che lo caratterizzano? No, non potevo proprio!Schermata 2018-02-09 alle 21.16.38.png

Esercizi di felicità” – pratiche quotidiane per il corpo e il cuore – di Giulia Calligaro (e con Jayadev Jaerschky) è il racconto del suo percorso di crescita interiore condiviso dopo molti ripensamenti, con pudore e sincerità; fogli intrisi di consigli, poesia, amore e verità. A ogni pagina, viene abbinato un esercizio yoga, e questa è la parte scritta da Jayadev, direttore dell’Accademia di Ananda Assisi (centro spirituale in mezzo alle colline, in Umbria, dove è possibile seguire corsi residenziali o meno basati sugli antichi insegnamenti dello Kriya Yoga; un luogo splendido dove ricaricare le proprie energie) sempre seguendo l’ispirazione del grande Paramhansa Yogananda.

Di tutte queste pagine che approfondirò nei prossimi tempi, voglio regalartene una soltanto, la 96, perché mi risuona talmente che potrei averla scritta io (ma così non è):

GRATITUDINE, il disegno perfetto della vita.

Ringrazio la vita di non avermi trattato con i guanti, perché ho potuto scoprire quanto fossero potenti le mie risorse interiori e crescere in ogni difficoltà. Ringrazio le persone che sono entrate nella mia storia a fare le cose giuste nel momento giusto, anche quando sembravano le cose sbagliate nel momento sbagliato. Ringrazio quelle con cui ho riso, quelle che mi sono rimaste vicine anche quando ho pianto. E ringrazio anche quelle che non sono riuscite ad accompagnarmi perché, solo lasciando la direzione finita, ho potuto trovare la mia vera strada. Ringrazio per i giorni belli e per quelli tristi, perché nella gioia ho potuto vedere l’orizzonte della meraviglia, e negli altri trovare sempre la forza di desiderarla e ricostruirla. Ringrazio la vita perché, anche se a volte faccio i capricci e scalcio, ha sempre ragione lei, e mi attende finché ho occhi abbastanza spaziosi per vedere il suo disegno perfetto.

Nulla accade per caso e ogni evento è destinato a lasciare un segno utile a farci diventare chi veramente siamo destinati a essere. Tutto fa parte di noi e noi siamo parte di un tutto più grande che spesso non ci appare, a causa della sua vastità. Ma dobbiamo essere immensamente grati di esistere, di esserci, di far parte di questo tutto. Con immensa gratitudine.

Namastè!

40′ minuti al giorno, meditazione con Louise

Ho amato Louise fin dal primo istante in cui ho incontrato lei, i suoi libri, e il suo pensiero. Per me è sempre stata e sempre sarà una donna meravigliosa da cui attingere e imparare. Ora che ha lasciato questo mondo fisico ed è passata dall’atra parte del velo, per me nulla è cambiato e rimarrà sempre la mia mentore numero uno.

Qui trovi una bellissima meditazione (in inglese, sorry) direttamente con la voce di Louise, regalataci con immenso amore come solo lei è sempre stata capace di fare:

Ecco come scriveva Louise, a proposito di questo video:

Ascoltare queste parole può modificare il tuo modo di pensare e migliorare la tua esistenza, portando serenità, felicità e calma. Se impari ad amarti, potrai guarire te stesso.  Afferma che puoi farlo e grazie alle affermazioni positive, con il quotidiano lavoro su te stesso, potrai cambiare il tuo mondo. Ascoltando la meditazione più spesso possibile, noterai il cambiamento e inizierai a pensare positivamente, ciò ti aiuterà a migliorare e a diventare un essere migliore. Le affermazioni e le meditazioni possono curare la tua vita.”

Namastè!

Grazie Muniba, sei un mito!

Buon Anno Nuovo a te, splendida Anima!

Volevo iniziare questi prossimi 365 giorni con un video eccezionale che ho visto poco tempo fa e che credo possa essere d’ispirazione a chiunque lo voglia vedere.

Apri il cuore e prova a immedesimarti nelle parole di Muniba Mazari, davvero emozionanti…

Non aggiungo nulla, perché sarebbe solo superfluo. Ognuno di noi farà le sue dovute considerazioni in merito, comunque io la trovo MITICAAAAaaaaa!!!!

Namastè!

Come creare un nuovo anno meraviglioso!

Sono dell’idea che non esistano anni brutti e/o cattivi. Esistono certamente anni più “difficili” dove l’impegno richiesto è tanto, e altri più “lievi” dove facendo relativamente poco possiamo ottenere molto, ma questo non significa che i primi siano peggiori dei secondi. Gli anni sono periodi lunghi della nostra vita, pezzetti del nostro cuore, emozioni rapprese assieme a luoghi e persone, gli anni siamo noi e come li recepiamo, come reagiamo a quanto ci accade fa la vera, grande differenza.

Come ogni anno in questo periodo (fine dell’anno appunto) cerco di fare un po’ di decluttering o spaceclearing (se non sai di cosa si tratta, leggi qui e qui) per fare posto al nuovo che avanza. Se non l’hai mai fatto prima, ti consiglio davvero di pensarci e provvedere… puoi farlo anche dopo, in un qualsiasi momento tu decida di creare nuovo spazio.

Oltre a tutto questo, cerco sempre qualcosa che mi permetta di approcciarmi all’anno nuovo nel modo migliore possibile, e ogni anno l’Universo mi aiuta in tal senso. Quest’anno voglio eseguire un rituale simile al Rituale di Gratitudine per la fine dell’Anno di Isabelle von Fallois leggermente modificato a mio piacimento, per un 2018 davvero meraviglioso.

Schermata 2017-12-30 alle 21.10.22.png

Siediti in un luogo tranquillo dove avrai creato un tuo spazio sacro. Accendi una candela, metti della musica rilassante e se ti fa piacere, aggiungi qualche goccia di essenza nel tuo diffusore, in modo da creare un’atmosfera tranquilla e rilassata. Se lo hai fatto, tieni a portata di mano il tuo diario del 2017, che ti sarà utile a ricordare gli eventi e le esperienze che hai vissuto durante quest’anno.

Chiama al tuo fianco l’Angelo Ooniemme, che è l’Angelo della gratitudine e delle benedizioni e chiedigli di avvolgerti nella sua luce bianco iridescente. Inspira ed espira profondamente per tre volte, e chiedi all’Arcangelo Jeremiel di rivedere il 2017 assieme a te. Parti da tutti i momenti felici e magici e man mano ricorda quelli che lo sono stati meno. Per ogni momento che hai vissuto, bello o brutto che sia stato, prova gratitudine sincera, e afferma (se vuoi anche a voce, non solo nella tua mente) con convinzione GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE! GRAZIE con amoreSe ti pare di non essere ancora abbastanza grato per quel momento della tua vita (soprattutto per quelli meno gioiosi) ripeti questo processo più di una volta. Una volta praticata la gratitudine per ogni evento importante vissuto nell’anno che ci sta per lasciare, benedici ognuno di essi e ringraziali per esserci stati e per averti fatto diventare quello che oggi sei.

Se lo preferisci, puoi anche prendere un quaderno e scrivere tutto questo, passando in rassegna momento per momento, inviando gratitudine (“Sono immensamente grata per aver…. “) e benedicendoli tutti (“Benedico il fatto di … “) con cuore sincero.

Quando ti sembra di aver terminato questo piccolo lavoro di purificazione, chiedo all’Angelo Ooniemme di benedire tutto quello che hai vissuto nel 2017, ogni piccolo istante, con la sua meravigliosa luce bianco iridescente.

Tutto questo serve a migliorare e innalzare la frequenza energetica di quanto hai vissuto (il passato), ma allo stesso tempo fa innalzare anche la tua frequenza energetica, in modo che la tua entrata nel nuovo anno possa essere molto differente da quella che sarebbe altrimenti stata, e tu possa diventare quel magico magnete per sincronicità e miracoli di ogni tipo.

Ti auguro un 2018 ricco di meravigliose esperienze benedette.

Namastè!

Io comincio da qui…

Segnati questa data sul calendario! Da domenica 28 maggio 2017, in occasione della giornata mondiale dell’alleanza per l’acqua e per la vita, ovunque tu sia e con chiunque tu ti possa trovare, da casa o da uno qualsiasi dei luoghi magnifici presenti su questo pianeta, dedica alcuni minuti della tua giornata (5, 10 o anche mezz’ora… sentiti libero di scegliere il tempo che desideri) per fare con gioia e amore ciò che ti regala gioia e amore!

Guarda questo video illuminante:

Questo è un modo magico per regalare amore alla vita, e vita all’amore. Puoi fare la stessa identica cosa con l’acqua. Oramai sai bene quanto potente possa essere inviare pensieri, amore e gratitudine all’acqua. Ricordi, vero, che il nostro corpo è formato per circa il 70% da questo preziosissimo liquido? Quindi tutto quello che inviamo all’acqua, lo regaliamo a noi stessi, alla vita stessa (riguardati questo post). L’acqua è il simbolo della vita ed è presente in qualunque essere vivente, umana o animale, di qualsiasi razza e/o religione. Diffondi amore all’acqua, questo piccolo semplice gesto invierà amore a tutta la Terra.

Grazie per essere parte di questo disegno, grazie per aver aiutato la diffusione dell’amore, grazie per esserci. Io comincio da qui… anche tu puoi!

Namastè!

La consapevolezza è il nostro potere.

Buon anno a te, carissimo amico lettore. Si, lo so bene che l’anno è già iniziato da un po’ ma io non ero su queste pagine da un po’ di tempo, quindi essendo la prima volta che ci sentiamo quest’anno, volevo farto gli auguri di un meraviglioso splendido 2017.

A tal proposito come sta andando? Stai creando la tua meravigliosa splendida realtà nel tuo oggi, per un tuo domani ancora migliore? Io sto facendo grandi progressi e soprattutto sto ottenendo risultati ottimi. Per quel che mi riguarda, vedo costantemente quanto possiamo essere potenti e capaci, lo vedo su di me nella mia stessa vita, ma lo vedo in modo ancora più chiaro e netto nella vita di chi mi gira intorno. Anzi, a dire il vero osservarlo sugli altri è diventato un vero e proprio gioco, se devo essere sincera. Oltre al fatto che è molto più semplice ed evidente.

risveglio-spirituale-vita-quotidiana-fosterQuando ci prendiamo la piena responsabilità di tutto quello che ci riguarda e di tutto quello che conseguentemente accade nella nostra esistenza, è allora che diventiamo davvero, estremamente potenti. Un po’ sull’onda di quanto affermano moltissime delle varie teorie uscite in questi ultimi anni (da Ho’oponopono alla LOA, dalla Gratitudine alla pura Consapevolezza) anche Jeff Foster (laureato in Astrofisica a Cambridge nel 2001 che a seguito di un periodo di malattia e depressione, ha intrapreso una lunga e fruttuosa ricerca spirituale durata molti anni) nella sua ultima fatica “Il risveglio spirituale” afferma quanto da molto sto seguendo e apprendendo per comprendere, ma soprattutto per rendere migliore la mia esistenza.

La nostra mente è la grande responsabile di quanto percepiamo essere esterno a noi, e sul quale crediamo, a torto, di non avere alcun influenza, cedendo così facendo la nostra vera potenza a qualcosa che non c’è, non esiste, non può essere governato nè controllato. La vera forza è comprendere questo “gioco” e agire di conseguenza. Se noi siamo i primi e unici artefici di quello che viviamo, allora solo in noi risiede il potere di poter cambiare qualsiasi aspetto della nostra esistenza che non fosse quello che davvero desideriamo. Tutto questo ti pare difficile? Perfino impossibile, se non addirittura una grande sciocchezza? Bene, non metto in dubbio che non sia semplice passare dal “sentirsi vittima predestinata di eventi che ci cascano addosso” a “posso creare qualsiasi cosa desideri, visto che io sono il creatore” non sia affatto semplice. La nostra mente ama muoversi su strade conosciute e consolidate, dove il percorso in sè non implichi spreco inutile di energia. E’ una grande economa nella gestione delle risorse di cui dispone. Se fino a ora è sempre funzionato tutto (bene o male che sia) facendo in questo modo, ma perchè mai oggi dovremmo cambiare investendo così tante energie in un campo ignoto, oscuro e senza alcuna sicurezza di successo? … forse perchè al momento non siamo felici? … forse perchè non ci sentiamo davvero realizzati? … oppure solo perchè sentiamo di non essere quello che potremmo essere?

L’approccio di Jeff mi piace molto, e volendo può essere riassunto con le sue stesse parole “Io insegno una sola e unica cosa: una profonda e impavida accettazione di qualunque cosa accada. Non si tratta di resa passiva o di freddo distacco ma di un affacciarsi al mistero del momento in maniera intelligente e creativa.“. Se la cosa ti incuriosisce e sei, come me, in cerca di risposte nuove, non hai che da leggere il suo libro, sono certa che ti piacerà.

Namastè!