Pulizie di Primavera.

Indubbiamente ci siamo già da un po’ di tempo, la Primavera è arrivata e tu sei riuscita/o a fare le famose pulizie? Ma… in questo momento non intendo quelle fisiche (anche se indubbiamente in questo periodo  un po’ di decluttering o spaceclearing generale non ci starebbe male, se non sai a cosa mi riferisco, prova a rileggere i miei vecchi post qui e qui) ma mi riferisco proprio a quelle interiori, quindi immateriali, tanto per capirci.

Marie Kondo che si occupa del tema, nei suoi libri (non la conosci? Secondo The Times è “riconosciuta come la regina dell’ordine, un baluardo nella guerra contro il caos. Con la sua filosofia del riordino Marie Kondo ci ha rivelato un nuovo modo di essere” puoi leggere qualche anteprima dei suoi libri su Il Giardino dei Libri) grazie alla sua saggezza orientale ci ricorda come, facendo pulizia nello spazio fisico che ci circonda, possiamo arrivare ad ottenere la pulizia mentale cui tanto ambiamo, alleggerendo il nostro stato psicofisico. Insomma, svuotare la casa dal “ciarpame” ci aiuta a svuotare la mente da tutti i pensieri inutili.

Quindi, a cosa mi sto riferendo? Ovviamente a tutto quello che quotidianamente intasa la nostra mente, tutti quei pensieri ridondanti, quelle miriadi di credenze ereditate da chissà chi e chissà quando, insomma a tutta quella “valanga interiore” di idee, pensieri, obblighi di cui sarebbe meglio disfarsi subito e che invece continuano a ronzare nella nostra testa. Che ne dici? Non sarebbe bello liberarsene al più presto e sentirsi leggeri e ariosi?

Accumulare pensieri inutili, esattamente come accade con l’accumulo degli oggetti inutili, appesantisce la nostra esistenza senza motivo. L’unica via per uscirne è quella di “dare aria” e liberarsene. Bene, ma… come procedere?

Inizia con questo semplice breve esercizio: prendi un foglio e segna tutto quello che ti passa per la mente in questo istante, dalla spazzatura che deve essere portata fuori, ai libri che devi rendere in biblioteca, dal sostituire il rotolo di carta igienica in bagno, al bonifico che devi fare per la rata della macchina, e avanti di questo passo. Scrivi tutto senza giudicare quello che stai riportando, lascia andare ogni forma di controllo e semplicemente riporta sulla carta quello che sta affiorando nella tua testa in questo momento. Più velocemente lo farai, più sarà vera e coerente questa stesura. Potesti anche usare una lavagna bianca, di quelle che possano essere cancellate, ma non è indispensabile, un foglio formato A4 andrà benissimo. Fallo per un paio di minuti, non occorre tu ci metta troppo tempo.

Osserva poi quanto hai scritto e valuta, voce per voce, la relativa importanza di quel pensiero. E’ davvero importante? E’ utile? Ha un senso? Serve a qualcosa? …non possiamo fare tutto, né essere ovunque allo stesso tempo, e nonostante il fantomatico “multitasking” di cui tanto sentiamo parlare, non è affatto possibile fare troppe cose contemporaneamente… soprattutto facendole bene. Cancella quindi (con una bella linea sopra) tutte quelle idee che effettivamente non ha senso continuino a ingombrare la tua mente. Quelle che resteranno scrivile nella tua agenda riportandole in un momento in cui sai che avrai il tempo e la possibilità di potertene occupare in modo accurato, e poi scordati di loro! Più semplice a dirsi che a farsi? Bè, intanto provaci e poi ne possiamo riparlare se lo vorrai.

Schermata 2018-04-10 alle 18.37.10Se desideri organizzarti al meglio (sia nella pulizia fisica sia in quella interiore) ti consiglio di usare un quaderno  dedicato oppure un’agenda che ti permetta di tener conto degli obiettivi e dei tuoi progressi. Io amo molto le agende mensili, quelle che mi aiutano ad avere sott’occhio tutta la situazione in un solo istante, come quella che vedi qui a fianco. Carina e super economica, oltre che ecologica e pratica, la puoi acquistare online qui.

Oltre a quanto sopra descritto, resto fermamente convinta che alcuni minuti di meditazione mattutina e altrettanti serali non potranno che aiutare il tuo benessere, fisico e mentale. E non occorre ritirarsi in un monastero per farlo, bastano davvero pochi minuti: la costanza di quei pochi minuti ti ripagherà enormemente per l’impegno che dovrai sostenere, ci puoi scommettere (qui ti ho già spiegato come).

Namastè!

 

 

Annunci

Buddha Doodles…

Qualche anno fa ho “incontrato” sulla mia strada questa ragazza, Molly Hahn Schermata 2018-02-18 alle 20.51.09una ragazza californiana carinissima, che a seguito di eventi non proprio piacevoli, ha indirizzato la sua energia nel disegno, creando questo mondo meraviglioso che potrai ammirare qui, nel sui sito (oppure sulla sua pagina FB), ossia Buddha Doodles. Io vorrei circondarmi dalle sue creazioni, che trovo a dir poco ispiranti…

Buddha_Elefante

Credo che Molly abbia un grande dono, quello di manifestare nel mondo fisico, attraverso i suoi disegni colorati e ispiranti, pensieri profondi e grande amore verso la vita stessa. D’altro canto il suo motto è “Adding love to the world one doodle at a time“.

Sono incantata da quello che crea e amo moltissimo i suoi personaggi, soprattutto il piccolo monaco buddista che utilizza spesso, ma non voglio influenzarti, tu troverai il tuo preferito ne sono certa. Fai un giro sulle sue pagine e te ne innamorerai sicuramente.

Namastè!

L’amore è ovunque, fuori e dentro di te!

Riordinando una vecchia casella di posta, la mia attenzione è stata attratta da una mail il cui oggetto recitava “Messaggio felice” che mi veniva inviata, per un certo periodo di tempo, da questo sito (prova a curiosarci, è davvero un luogo ricchissimo di felicità e amore) e il cui messaggio è stato scritto dalla mia mentore Louise Hay nel suo libro “Puoi guarire la tua vita” (un testo meraviglioso che mi ha permesso di modificare ala mia esistenza al meglio):

“Se sono persuasa che la vita è triste e che nessuno mi ama, ciò che troverò nel mio mondo, sarà proprio questo. Se invece voglio abbandonare questo convincimento e affermare che << l’amore è ovunque, io amo e sono amato >> e attenermi a questa nuova affermazione ripetendola di frequente, essa si realizzerà. A questo punto persone colme d’amore entreranno nella mia vita, quelle già presenti esterneranno più amore nei miei confronti e mi sarà più facile esprimere amore agli altri”. 

Se lo vuoi hai il permesso di far entrare tutto questo amore anche nella tua esistenza, semplicemente provando a utilizzare quest’affermazione regalataci da Louise. La scelta è sempre tua. Tu sei il responsabile!

Namastè!

Schermata 2018-01-16 alle 18.16.40.png

40′ minuti al giorno, meditazione con Louise

Ho amato Louise fin dal primo istante in cui ho incontrato lei, i suoi libri, e il suo pensiero. Per me è sempre stata e sempre sarà una donna meravigliosa da cui attingere e imparare. Ora che ha lasciato questo mondo fisico ed è passata dall’atra parte del velo, per me nulla è cambiato e rimarrà sempre la mia mentore numero uno.

Qui trovi una bellissima meditazione (in inglese, sorry) direttamente con la voce di Louise, regalataci con immenso amore come solo lei è sempre stata capace di fare:

Ecco come scriveva Louise, a proposito di questo video:

Ascoltare queste parole può modificare il tuo modo di pensare e migliorare la tua esistenza, portando serenità, felicità e calma. Se impari ad amarti, potrai guarire te stesso.  Afferma che puoi farlo e grazie alle affermazioni positive, con il quotidiano lavoro su te stesso, potrai cambiare il tuo mondo. Ascoltando la meditazione più spesso possibile, noterai il cambiamento e inizierai a pensare positivamente, ciò ti aiuterà a migliorare e a diventare un essere migliore. Le affermazioni e le meditazioni possono curare la tua vita.”

Namastè!

Grazie Muniba, sei un mito!

Buon Anno Nuovo a te, splendida Anima!

Volevo iniziare questi prossimi 365 giorni con un video eccezionale che ho visto poco tempo fa e che credo possa essere d’ispirazione a chiunque lo voglia vedere.

Apri il cuore e prova a immedesimarti nelle parole di Muniba Mazari, davvero emozionanti…

Non aggiungo nulla, perché sarebbe solo superfluo. Ognuno di noi farà le sue dovute considerazioni in merito, comunque io la trovo MITICAAAAaaaaa!!!!

Namastè!

La risposta è l’amore, sempre.

Tutti nella vita, indifferentemente, cerchiamo l’amore (anche se non vogliamo ammetterlo): quello della persona che amiamo, quello della nostra famiglia, dei nostri amici, delle persone che fanno parte della nostra esistenza e perfino degli animali che ci vivono accanto. L’amore, dato e ricevuto, è la forze più potente esistente nell’Universo, e questo pian piano sta diventando evidente a tutti, anche agli scienziati che solitamente sono molto distanti rispetto a questo tipo di  cose…

Schermata 2017-11-05 alle 19.21.59

Ma non sempre è facile viverlo in modo completo, in quanto confondiamo l’amore con il sesso, con il possesso, oppure con la gelosia o anche con qualche altra energia completamente diversa. Ovviamente in tutti questi casi non si tratta di amore. L’amore non ha perché e neppure usa “prodotti di scambio”. L’amore è incondizionato, è puro, leggero, gioioso, avvolgente e luminoso: non chiede nulla, ma dona.

Visto in quest’ottica, l’amore tra umani non pare quasi possibile, è più facile avvenga tra noi e un animale (ad esempio un cane o un gatto o qualche altro animale di compagnia). I nostri pelosetti sono degli insegnanti meravigliosi in tal senso, riescono a donarci sentimenti talmente puri e lontani da tutto quello che viene filtrato dal nostro ego, che alle volte basta questo per toccare le nostre corde interiore, per farci commuovere e sentire davvero amati. Hai presente vero, quando il tuo cagnolino ti guarda con i suoi occhioni grandi e gentili, pendendo letteralmente dalle tue labbra e adorando qualsiasi cosa tu faccia e/o dica? Ecco, quella è la sensazione meravigliosa che dona l’amore.

Ognuno di noi è capace di creare e donare questa energia potentissima, anche se sovente ce ne scordiamo… ma dentro di noi esiste e possiamo farlo uscire. Donare amore non ci fa perdere nulla, anzi, ci arricchisce costantemente, oltre a rendere migliore la nostra esistenza.

Schermata 2017-11-05 alle 20.09.53.png

E tu, quanto riesci ad amare la persona più importante che esiste? Come “Chi”? Ricordalo, ricordalo sempre, … esiste solo e soltanto una persona che resterà sempre al tuo fianco e vivrà tutta la vita (… tutte le vite, se ci credi) assieme a te, e quella persona sei tu stesso. Quando imparerai a donare amore incondizionato a te stesso, smettendo di criticarti e renderti la vita un vero inferno, avrai già imparato a fare il passo più grande e al contempo difficile che tu potessi fare, e avrai già superato metà del lavoro da fare.

Louise Hay lo diceva da sempre “Siamo tutti persone meravigliose e degne di amore, degne di riceverlo per il semplice fatto di esistere” … non ci deve essere mai un perché, una motivazione particolare; l’amore è un diritto divino per ognuno di noi. Renditene conto e inizia da dove sei e con quello che hai: ama e approva te stesso così come sei, vedrai come il mondo rispecchierà quello che doni a te stesso, mostrando il suo lato più amorevole! Provaci!

Namastè!

La consapevolezza è il nostro potere.

Buon anno a te, carissimo amico lettore. Si, lo so bene che l’anno è già iniziato da un po’ ma io non ero su queste pagine da un po’ di tempo, quindi essendo la prima volta che ci sentiamo quest’anno, volevo farto gli auguri di un meraviglioso splendido 2017.

A tal proposito come sta andando? Stai creando la tua meravigliosa splendida realtà nel tuo oggi, per un tuo domani ancora migliore? Io sto facendo grandi progressi e soprattutto sto ottenendo risultati ottimi. Per quel che mi riguarda, vedo costantemente quanto possiamo essere potenti e capaci, lo vedo su di me nella mia stessa vita, ma lo vedo in modo ancora più chiaro e netto nella vita di chi mi gira intorno. Anzi, a dire il vero osservarlo sugli altri è diventato un vero e proprio gioco, se devo essere sincera. Oltre al fatto che è molto più semplice ed evidente.

risveglio-spirituale-vita-quotidiana-fosterQuando ci prendiamo la piena responsabilità di tutto quello che ci riguarda e di tutto quello che conseguentemente accade nella nostra esistenza, è allora che diventiamo davvero, estremamente potenti. Un po’ sull’onda di quanto affermano moltissime delle varie teorie uscite in questi ultimi anni (da Ho’oponopono alla LOA, dalla Gratitudine alla pura Consapevolezza) anche Jeff Foster (laureato in Astrofisica a Cambridge nel 2001 che a seguito di un periodo di malattia e depressione, ha intrapreso una lunga e fruttuosa ricerca spirituale durata molti anni) nella sua ultima fatica “Il risveglio spirituale” afferma quanto da molto sto seguendo e apprendendo per comprendere, ma soprattutto per rendere migliore la mia esistenza.

La nostra mente è la grande responsabile di quanto percepiamo essere esterno a noi, e sul quale crediamo, a torto, di non avere alcun influenza, cedendo così facendo la nostra vera potenza a qualcosa che non c’è, non esiste, non può essere governato nè controllato. La vera forza è comprendere questo “gioco” e agire di conseguenza. Se noi siamo i primi e unici artefici di quello che viviamo, allora solo in noi risiede il potere di poter cambiare qualsiasi aspetto della nostra esistenza che non fosse quello che davvero desideriamo. Tutto questo ti pare difficile? Perfino impossibile, se non addirittura una grande sciocchezza? Bene, non metto in dubbio che non sia semplice passare dal “sentirsi vittima predestinata di eventi che ci cascano addosso” a “posso creare qualsiasi cosa desideri, visto che io sono il creatore” non sia affatto semplice. La nostra mente ama muoversi su strade conosciute e consolidate, dove il percorso in sè non implichi spreco inutile di energia. E’ una grande economa nella gestione delle risorse di cui dispone. Se fino a ora è sempre funzionato tutto (bene o male che sia) facendo in questo modo, ma perchè mai oggi dovremmo cambiare investendo così tante energie in un campo ignoto, oscuro e senza alcuna sicurezza di successo? … forse perchè al momento non siamo felici? … forse perchè non ci sentiamo davvero realizzati? … oppure solo perchè sentiamo di non essere quello che potremmo essere?

L’approccio di Jeff mi piace molto, e volendo può essere riassunto con le sue stesse parole “Io insegno una sola e unica cosa: una profonda e impavida accettazione di qualunque cosa accada. Non si tratta di resa passiva o di freddo distacco ma di un affacciarsi al mistero del momento in maniera intelligente e creativa.“. Se la cosa ti incuriosisce e sei, come me, in cerca di risposte nuove, non hai che da leggere il suo libro, sono certa che ti piacerà.

Namastè!